The Race


the race racconto breve di giovanni amatoMancava solamente un ultimo giro alla fine della gara. Il pubblico sugli spalti fremeva al passaggio dei due capi fila. Il giovane e promettente Gregory, dal remoto pianeta di Xirath e il cinque volte campione di hovercraft Glork, il Dedalo Furente, natio del bio ecosistema di Eris.

Dietro di loro, a circa dieci secondi di ritardo, il resto del gruppo.

Alla prima curva Gregory era in testa, seguito dal Dedalo Furente. Una rollata netta verso destra. Un colpo sparato dalla coppia anteriore di cannoncini al plasma del erisiano, era stato evitato con maestria. Perse una frazione di secondo e Glork era nuovamente in prima posizione. Il plasma di Gregory era out, aveva sparato troppi colpi durante la gara e l’indicatore del calore era ben oltre il limite. Un colpo avrebbe significato far saltare in aria il suo hovercraft. L’unico suo compagno era il suo talento come pilota.

Vent’anni passati nel mondo delle corse come comparsa. Collaudatore di una nota casa di hovercraft, non aveva mai avuto, fino a quest’anno, la possibilità di esprimersi come pilota professionista. Aveva infilato dieci vittorie e cinque podi in ventinove gare. Oggi era l’ultima. Una vittoria avrebbe significato il titolo e tutto ciò che aveva sempre desiderato. La fama.

Perdere non era una possibilità, arrivare secondo tantomeno.

Sfruttando la scia del suo rivale, Gregory riuscì in una curva a gomito, ad affiancare l’hovercraft di Glork e, con una rapida accelerazione parecchio rischiosa, a superarlo.

Ormai mancavano poche curve al traguardo. Gregory aveva l’espressione eccitata di un ragazzo che stava per assaporare, per la prima volta, il bacio di una donna. Si presentò un doppiaggio, niente di complesso. Ma Glork aveva ancora un colpo da sparare con i suoi cannoni. Il plasma colpì diretto il motore posteriore destro di Gregory che prese fuoco coinvolgendo l’hovercraft che stava per doppiare. L’ultima curva, e un solo motore a propulsione che non sarebbe bastato a concludere da vincitore la gara.

Dallo specchietto si accorse che il Dedalo, ormai pronto alla vittoria, fermò il suo veicolo per soccorrere il compagno di gara. Gregory fece altrettanto. Il terzo, a più di dieci secondi era il vincitore della gara. Glork manteneva il titolo e al giovane pilota di Xirath restò una storia da raccontare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...