L’interrogatorio


ragazza seduta sul letto

L’aroma del sangue in bocca. Le labbra secche. La testa che bolle. Una sagoma sfocata che assume una forma… Quella di una giovane donna.

“Chi cazzo sei? E che cosa diavolo ci fai in casa mia?!” – una voce che vomita rancore, una ragazza in cerca di verità.

“Che c’è? Ti ho colpito troppo forte? Rispondi! Se credi sia ancora opportuno vivere.”

Il nervo ottico di Stone riprende a funzionare del tutto. Ora, può distinguere forme e colori, distanze e soluzioni.

E la soluzione, in questo caso, prevede l’uso della violenza.

Muscoli trapiantati. Al detective basta una frazione di secondo. Giusto il tempo di strizzare entrambi gli occhi.

Spezza le manette lamellari, come stracci stesi al sole. E senza neanche rispondere alla ragazza, la disarma e la blocca con una presa, imparata durante il suo addestramento nella New Police londinese.

“Ok. Ora che abbiamo ristabilito i ruoli, che ne dici di dire al tuo detective di fiducia cosa ci facevi, un’ora fa, alla vecchia distilleria Brokery”.

Lo sguardo di Stone è fermo. Statuario. Fissa le pupille dilatate di Kayle con assoluta risolutezza. Eppure, quella che ha davanti non ha l’aspetto di chi può disassemblare degli esseri umani, con tale furia distruttiva.

La risposta di Kayle non arriva.

Ma arriva un melanconico singhiozzare, che si trasforma in un pianto di dolore.

“Io… Io non so cosa sia successo con quei tossici… Volevo solo trovare l’assassino di Jack… Voglio guardarlo in faccia. E chiedergli perché mi ha tolto un fratello…”

Stone molla la presa. La giovane ragazza si genuflette, in un silenzio surreale.

Ed è in questo momento che, dietro la nuca di Kayle, Stone scorge un simbolo familiare. Una N e una B, iscritte in un cerchio magenta: il simbolo del progetto New Born.


Leggi l’episodio precedente: Il Detective Stone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...